Ottobre 2019

EVENTI E MANIFESTAZIONI

CON FRANCESCO NELLA VALLE, IL DONO DELLA TESTIMONIANZA. ANCHE SAMMY BASSO A RIETI

spiritualità

Dopo  il grande entusiasmo dello scorso anno torna dal 10 al 13 ottobre “Francesco nella Valle” seconda edizione: sarà un evento mirato a trasmettere il messaggio di Francesco d'Assisi con una chiave moderna ed un concept rivolto ad un target prevalentemente giovane. Come accaduto per l'edizione precedente Rieti sarà invasa da giovani e francescani giunti da tutte le parti d'Italia e numerose saranno le occasioni di riflessione e divertimento tramite Cineforum,  Spettacoli, Tavole Rotonde, Concerti e Musical.

Particolarmente significativa la sezione 'Testimonianze' che vedrà in città casi particolari, pieni di umanità e speranza. 

Giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 19,00 presso la chiesa di San Domenico a Rieti, si terrà la testimonianza sulla vita della Serva di Dio Chiara Corbella Petrillo raccontata dagli amici Alessandro e Maide. Una 'avventura' che vi invitiamo a scoprire.

Sabato 12 ottobre invece, in Piazza San Francesco, ci attende la simpatia di una persona che abbiamo imparato a conoscere attraverso i media che si sono interessati al suo caso. Sammy Basso è un ragazzo di 24 anni affetto da #progeria di Hutchinson-Gilford, altrimenti conosciuta come “sindrome da invecchiamento precoce”. Dal 2005 è co-fondatore assieme ai genitori e a un gruppo di amici dell’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso, che si occupa di divulgazione e di raccogliere fondi da destinare alla ricerca verso questa rara malattia. A febbraio, contro il parere dei chirurghi americani, ha affrontato un'operazione al cuore al San Camillo di Roma grazie al professor Francesco Musumeci che ha studiato il caso per mesi. La sua malattia genetica gli aveva causato una stenosi calcifica severa della valvola aortica. E ce l'ha fatta ancora una volta Sammy Basso, ragazzo padovano che sembra avere 80 anni ed è uno dei pazienti più longevi tra quelli affetti dalla sua malattia. Per il suo coraggio e la sua voglia di fare luce sulla sua patologia di cui finora si sa molto poco, è stato nominato cavaliere da Sergio Mattarella.

Attualmente, grazie anche a docu-film come “Il Viaggio di Sammy” è divenuto l’immagine della ricerca sulla Progeria in Italia e in Europa.

condividi su: