Ottobre 2017

INCRINATURE

Commenti non richiesti

violenza

Vessazione è anche essere sottoposti a giudizio e commenti non richiesti. Alcune donne purtroppo sono ‘oggetto’ di questa pratica e ne vengono condizionate. Altre, riescono a ribellarsi rispondendo in maniera intelligente ed estremamente ‘educativa’.

A TE che sei passato poco fa davanti al mio negozio.

Vorrei dirti che il tuo commento su di ME, mentre correvi col tuo furgone, è un chiaro segnale dell’arguzia delle tue battute e della tua grande capacità d’osservazione. SONO DAVVERO UNA RAGAZZA GRASSA, e sono anche DAVVERO BELLA...grazie per averlo notato. Ti assicuro che, nonostante tu possa pensare che non sia così, possiedo uno specchio, e il mio compagno ha già visto il mio grasso corpo, siccome anche lui ha gli occhi...- non dirlo a nessuno! - ma credo potrebbe anche essergli piaciuto!! Di solito non mi metto a ribattere a queste cose, perché gli idioti rimangono tali. Però, immagino che commenti come questi potrebbero mettere fuori gioco una persona meno sicura di me, come lo ero anch'io, e questo è vergognoso. Permettimi di dirti una cosa molto chiara: io non mi vergogno del mio corpo, non più. Non mi ha mai impedito di fare tutto quello che ho voluto. Il mio corpo grasso ha fatto cose che tu, affacciato al finestrino del tuo furgone bianco, puoi sempre e solo sognare...le mie gambe grasse mi hanno portato su per le montagne in più di un’occasione...il mio cervello grasso parla lingue che probabilmente tu non senti l’esigenza di imparare, e questo è il motivo per cui passi il tempo affacciato fuori dal finestrino del tuo mezzo, perché non hai nient’altro di meglio da fare. Recentemente ho preso la decisione di tornare in forma perché pensavo che sarebbe stata una cosa divertente da fare e avrebbe fatto bene alla mia salute ed al mio spirito...non che io debba giustificare quello che faccio con il mio corpo, ma ho un obiettivo, e ci arriverò. Ho già perso più di 8 chili, e posso fare tutta una serie di cose che non potevo fare prima. Mi sconcerta che qualcuno possa aver cercato di scoraggiare questo tipo di sforzo. Mi scuso se le mie ipotesi su di te sono sbagliate, ma posso valutarti solo in base a quello che fai, come prima: se il mio culo grasso in corsa (molto lentamente, mi permetto di aggiungere: sono a pezzi) ti offende e rovina il tuo viaggio, prova a guidare con gli occhi chiusi! A parte le battute, mi dispiace per te. Il tuo comportamento non è normale, e le buone maniere sono ben altre. Ma, soprattutto, ti perdono. Sperando che chiunque abbia un obiettivo, grasso o magro che sia, non venga scoraggiato da questo genere di cose. Io so di non esserlo stata, ma tu la prossima volta accendi il cervello prima di aprire la bocca.

Valentina Giglioni

 

condividi su:
INCRINATURE
violenza
L'AMORE MALATO
violenza