Gennaio 2020

EVENTI E MANIFESTAZIONI

CITTADUCALE, ANGIOINO D'ORO, PREMIATO LO SCULTORE FELICE RUFFINI

eventi

Si è svolta nella serata di venerdì la cerimonia di Consegna dell’Angioino d’Oro, manifestazione di punta dell’Amministrazione di Cittaducale che ha fortemente voluto ringraziare e poi premiare le eccellenze del territorio, a cominciare dai laureati dell’anno, che si sono distinte in diversi ambiti portando il nome del comune nel Paese e non solo. A ricevere l’ambito Angioino d’Oro, tra un simpatico siparietto e l’altro dei Sequestrattori, è stato lo scultore Felice Rufini che a partire dall’affermazione nell’enciclopedia dell’arte italiana ha partecipato sempre più ad esposizioni in tutta Italia. Il 2019 lo ha visto anche protagonista di manifestazioni di primissimo piano come la Biennale di Venezia e Biennale di Milano. Di particolare rilievo l’impulso dato alla comunità civitese con l’esposizione permanente visitabile all’interno del Palazzo Municipale. Un vero e proprio trionfo che segue quello dei precedenti anni nei quali a ricevere il premio erano stati nel 2018 Mario Fiorentini, matematico, partigiano pluridecorato e uno dei maggiori simboli della Resistenza capitolina e nel 2017 il professore Vasco Ursini, autore di opere letterarie, una vita dedicata allo studio della filosofia teoretica. In parallelo sono stati assegnati anche gli Angioini con la riproduzione del doppio bolognino in bagno d’argento, che consiste nella copia della moneta coniata a Cittaducale nella metà del quindicesimo secolo. A ricevere il riconoscimento moltissimi protagonisti del panorama civitese ai quali si è aggiunto per il 2018 un ricordo al 103enne Giovanni Dante di Calcariola per la sua longevità e lucidità. Premiati sul palco dalla giornalista e presentatrice Francesca Dominici sono state le associazioni sportive Valle del Peschiera nella persona del presidente Saverio Fornara per l’impegno profuso e il raggiungimento della fusione delle 3 società del territorio in una sola realtà che ha già ottenuto ottimi risultati e l’ASD Shotokan Ryu Shofukay Karate presieduta da Mauro Mostarda per i 10 anni di attività svolta a Santa Rufina con corsi specializzati per bambini, ragazzi e adulti pre agonisti, agonisti e amatoriali. A ricevere un riconoscimento per meriti sportivi sono poi stati Alex Minichetti (campione italiano di minimoto, ha iniziato a 4 anni; ha vinto due trofei interregionali, due campionati italiani e si sta preparando al trofeo nazionale Simoncelli; istruttore Stefano Rinaldi); Franco Casella (Ciclismo - classe 1997, proveniente dal New Bike 2008 Racing Team, ha ottenuto molti riconoscimenti, ne citiamo uno per tutti, il riconoscimento Giovane promessa per passione, umiltà e sacrificio, il 15 dicembre scorso, nell’ambito dei premi intitolati ad Alessandro Salustri voluti dalla Velino MTB Rieti. Fresco di vittorie: vincitore assoluto della gran sasso maraton, e altre vittorie di categorie under 23, solo nell’anno 2019); Matteo Esposito (per aver vinto con il Real Rieti calcio a 5 la Coppa della Divisione di serie A); Gabriele Pandolfi (ha esordito in serie A con il Real Rieti calcio a 5 e vinto con la stessa la Coppa della Divisione di serie A); Francesco Cattani (classe 1991, arbitro di pallacanestro, è stato promosso per la stagione sportiva 2018/2019 alla direzione di gare di serie b di basket maschile e A2 di basket femminile) e Stefano Giovannini (atleta di Special Olympics, attaccante del Real Rieti Special Calcio A5, medaglia d’oro ai giochi interregionali di Fiuggi 2019). Particolare rilievo anche per le associazioni che si sono distinte nel territorio: ASD Rufinese Calcio per la realizzazione del “Santa Rufina in gioco show” che ha portato in campo tante discipline che hanno trasformato la frazione in città dello sport per 18 giorni di festa nell’estate grazie ai molti volontari e al presidente Antonello Natali;

Centro Sociale Cittaducale (presidente Tullo Novelli) e Centro Sociale Santa Rufina (presidente Mario D’Angeli) che con centinaia di iscritti hanno dato vita a due realtà di primissimo piano per l’organizzazione di attività e assistenza alla terza età e non solo; Lions Club Cittaducale (presidente Avv.Laura Pitoni), per l’impegno attivo nel sociale in tutto il territorio del Comune. Di particolare rilievo la giornata organizzata a Santa Rufina con Asl, Comune e Centro Sociale per la prevenzione che ha fatto registrare oltre 400 visite in un solo giorno. Premiato anche l’Istituto comprensivo Galileo Galilei (dirigente Ileana Tozzi e vicepreside Matilde Serafini) per il ruolo centrale nella formazione dei nostri ragazzi e per l’attenzione messa in campo nell’offerta data alle famiglie. A salire anche sul palco anche i rappresentanti della cultura e della musica con Giulio Proietti (carriera brillante in ambito musicale: disco di platino con il brano Meraviglioso Amore mio di Arisa, docente alla facoltà di scienze della formazione di Perugia, all’istituto casagrande cesi di Terni, collabora a 20 anni con Mogol); Roberto Tiberti (specializzato nello studio di clarinetto, fisarmonica e batteria; insegnante di musica al liceo musicale di Rieti, ha collaborato con artisti del calibro degli Statuto, Avion Travel Paolo Belli); Luciano Torani (lunga carriera, iniziata da
giovanissimo, come sound engineer e produttore artistico, ha lavorato per molti artisti tra i quali Eduardo De Crescenzo, Francesco De Gregori, Carmelo Bene, Renato Zero); Luciano Angeletti (trombettista, una vita per la musica, tra le altre cose nel 2019 ha fondato l’associazione Blue Moon, nell’aprile 2019 ha vinto a Monterotondo il concorso nazionale per la categoria Solisti professionisti). Meriti particolari e di servizio sono andati poi a Giacomo Bellantoni, pasticcere specializzato nella lavorazione del cioccolato, si cimenta rivisitandoli nei dolci tradizionali ma ama anche sperimentare; tra le tante creazioni il cioccolatino con olio di oliva. Ha vinto il premio x il
miglior giovane pasticcere del Lazio, ed è docente all’accademia di pasticceria di Roma, decretato miglior giovane pasticcere dell’anno per le decorazioni a Rimini e Fulvio Minichetti, coordinatore della Protezione Civile dal 2005, per attività meritoria, le singolari doti di altruismo e abnegazione che in tutti questi anni, con generoso impegno, ha profuso nel corso di numerosi interventi di protezione civile effettuati a supporto delle comunità colpite da calamità, sia locali che nazionali, le significative capacità propositive e gestionali del gruppo comunale di protezione civile.
Premiati anche i laureati: Costanzi Flavia, D’Angeli Enrica, D’Aquilio Giulio, Di Battista Ludovica, Falcone Emanuele, Feliciangeli Claudia, Ferretti Beatrice, Gianfelice NicholasGunnella Lucia, Lorenzoni Antonella, Manfredini Marianna, Marcelli Luca, Nunziati MarcoPasqualetti David, Ranalli Jessica, Verlato Serena, Marianna Ignari (2018), Miluzzi Eleonora (2018) e Rossi Jessica (2018).

condividi su: