Novembre 2021

PERSONE & PERSONAGGI

CICCHETTI SI COMMUOVE "LASCIO AL NUOVO CORSO" E PRESENTA SINIBALDI CANDIDATO SINDACO

amministrazione, persone, politica

Lunghi momenti di applausi per il passaggio di testimone tra Antonio Cicchetti attuale sindaco e il candidato sindaco alle elezioni 2022 Daniele Sinibaldi. Al termine del discorso, comprendente il bilancio della sua azione politica, una sorta di 'lascito' al nuovo corso, Cicchetti ha avuto un momento di commozione salutato dalla standing ovation di tutti i presenti.
“In Italia abbiamo un problema di ringiovanimento della classe dirigente. Io prometto e mantengo. Vengo da un passato in cui si era pronti a sacrificarsi anche sull'altare, dopo aver combattuto. Poi si deponevano le armi e si tornava a lavorare. Non attribuisco importanza a chi ha detto sempre no. Come può ben testimoniare l'ex sindaco Saletti presente qui, anche io sono stato all'opposizione ma non ho detto sempre no. Questo denota la crisi che sta avvolgendo l'Italia: dire sempre no (dire sempre sì)  vuol dire essere sciocchi, non comprendere il momento in cui si vive. Il mio è un bilancio fustigato da eventi indipendenti dalla nostra volontà ma è comunque positivo. Tra i miei tre obiettivi, c'era il riportare il centrodestra alla guida della città, compiere atti governativi secondo scienza e coscienza e rifondare una nuova classe dirigente. Obiettivi raggiunti senza esser inseguito dai Carabinieri o dal popolo. Abbiamo affrontato una stampa avversa, poteri avversi, terremoto ed infine pandemia. Abbiamo sofferto l'indecisionismo dei commissari per il sisma. I migliori auguri a Daniele, io sarò al suo fianco per la conquista o la riconquista del Comune. Senza avere contrattato alcunché poiché non sono un uomo di mercimonio. Me ne vado soddisfatto nella piena coscienza che nessuno avrebbe potuto fare di meglio. Auguro a Daniele di poter vivere in altra versione ciò che io ho attraversato.”  conclude l'attuale sindaco in carica non riuscendo a trattenere una profonda commozione.


"Grande emozione mi porta qui oggi". - a parlare è Daniele Sinibaldi, candidato sindaco. "Io e Cicchetti abbiamo vissuto un momento difficile dell' amministrazione di questa città. Dopo anni dedicati al sisma ci siamo trovati ad affrontare la pandemia. Abbiamo messo in campo tanti termini umani, sacrificando noi stessi per gestire questa città. La forza ci è arrivata dalla scorsa campagna elettorale grazie ad Antonio che, contro tutti i pronostici, ha vinto e ha lavorato. Oltre a impegnarci al percorso di risanamento nella macchina comunale, in questi ultimi mesi sta emergendo il movimento delle 'reti arancioni' come direbbe Moreno Imperatori. Abbiamo fatto investimenti importanti strutturali, progettando un centro storico nuovo, attraverso la Rigenerazione urbana e di qualità dell'abitare. Forse in questi mesi non le abbiamo raccontate bene è ora di fare capire dove si vuole andare. Il sindaco Cicchetti -continua Sinibaldi - ha mantenuto la parola di mettere in campo una nuova classe dirigente e ora questa passione deve contagiare tutta la comunità. Dobbiamo avere la capacità di costruire alternativa in un mondo in cui il Covid segna una riga tra passato e presente. Avremo opportunità diverse per le quali combattere insieme. La sfida delle prossime elezioni prende origine in quelle che sono le basi del centrodestra ma dobbiamo lanciare una sfida di creare una coalizione per la città. Un perimetro che va fuori 'dai luoghi comuni' includendo quelle realtà che vogliano raccogliere sfide importanti per una Città che è stata sempre Cenerentola del Lazio dobbiamo cercare di tornare ad essere capoluogo in un mondo nuovo. Anche le nuove tipologie di aziende cercano realtà a misura. Dobbiamo avere capacità di intercettare queste nuove esigenze. Partire così presto con questa candidatura vuol dire essere coesi e pronti a giocare con entusiasmo la partita" -conclude.

27_11_21

condividi su: