Gennaio 2020

CGIL "IL CENTRO ANTIVIOLENZA È UNA REALTÀ DA SOSTENERE"

rieti

In seguito alle dichiarazioni della Dr.ssa D'Angeli, presidente del Centro Antiviolenza Angelita "La CGIL Roma Valle Est Valle Aniene ha intrapreso un’azione politica per dire basta alla violenza sulle donne lanciando la vendita di calendari con foto degli uomini CGIL. Questo è quanto appreso dai mezzi stampa e dalla condivisione sui social. Iniziativa lodevole, che mi coglie di sorpresa, quando nello stesso comunicato, viene sottolineato che il ricavato delle vendite verrà devoluto al Nido di Ana, sottolineando, unico centro antiviolenza di Rieti..."

Riportiamo una nota della Cgil Roma Est Valle Aniene
"Chiedere scusa? A chi ?Ma soprattutto perché?Non comprendiamo, prosegue la Cgil Rieti Roma Eva, quanto comunicato dalla Dr.ssa D’Angeli, ritenendo di pessimo gusto oltreché sgradevoli le sue affermazioni, circa un nostro atteggiamento “discriminante”, a detta sua, nei confronti dell’Associazione della quale la Dr.ssa D’Angeli è Presidente.
Al solo fine di fare chiarezza e di sgombrare dal campo sterili ed inutili polemiche, che rischiano invece di danneggiare una forte iniziativa politica, precisiamo che il calendario è stato deciso in occasione del 25 novembre, data simbolo contro la violenza sulle donne.
La decisione di devolvere il ricavato ad una associazione del territorio, è maturata dopo un’indagine che la Segreteria della Camera del Lavoro ha effettuato, per tramite dei propri punti di riferimento. 
Siamo a conoscenza  che “ il nido di Ana” fa parte della rete dei Centri Antiviolenza per donne e minori costituita sul territorio nazionale e che è l’unica struttura inserita nella Mappatura Regionale del Lazio dei Centri Antiviolenza e Case Rifugio,  che nel territorio di Rieti e provincia, accoglie donne e bambini vittime di violenza.
Siamo altresì a conoscenza che il centro antiviolenza “Angelita”, è rivolto a bambini maltrattati e famiglie in difficoltà, una struttura di volontariato, che merita certamente rispetto e che va guardata con attenzione, nonché sostenuta.
Chiarito questo, prosegue la nota, la Cgil di Rieti Roma Eva intende sottolineare che non intende, né ora né mai, aprire una competizione tra Associazioni di Volontariato, ribadendo il grande valore umano che queste ultime rendono a tutta la cittadinanza.
Per tali ragioni, la polemica espressa dalla Dr.ssa D’Angeli, appare futile, ma soprattutto non utile, se non forse a pretendere una qualche visibilità per ragioni personali, certamente non per quelle che animano lo spirito dell’ Associazione della quale è Presidente, che merita quella sì, tutto il nostro plauso ed il nostro rispetto."

condividi su: