Giugno 2020

CCIAA, LEGITTIMA LA LEGGE DI RIORDINO. STOP AL RINNOVO ORGANI CAMERALI

amministrazione

Si prosegue nel processo di accorpamento della Camera di Commercio di Rieti a quella di Viterbo. Legittima secondo i giudici la legge di riordino degli Enti. Nessun rinnovo degli organi camerali reatini, come spiega lo stesso Commissario avv. Giorgio Cavalli "Il 24 giugno l'ufficio stampa della Corte costituzionale ha comunicato che la Corte ha dichiarato infondate le questioni di legittimità costituzionale rimesse in discussione dal TAR Lazio e, in coerenza con la sua costante giurisprudenza, ha ritenuto che non vi sia stata una violazione del principio di leale collaborazione tra lo Stato e le Regioni per le plurime interlocuzioni che il Govemo ha avuto con le Autonomie Regionali.
Considerato che per effetto della pronuncia della corte costituzionale viene meno la necessità di procedere al rinnovo del Consiglio della CCIAA di Rieti, tenuto conto che in tal senso si è espressa la Regione Lazio, nelle more della definizione del processo di accorpamento per la costituzione della
CClAA Rieti - Viterbo, il commissario straordinario - ai sensi di quanto già disposto con il Decreto Presidenziale di nomina n. T00042 del 27.2.2020 - continuerà a garantire la rappresentanza legale dell'Ente camerale e lo svolgimento delle attività relative al funzionamento dello stesso fino alla data di insediamento del consiglio camerale della nuova CCIAA Rieti-Viterbo".

condividi su:
EMIGRANDO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO
amministrazione, digitalizzazione, impresa
A TU PER TU COL NUOVO SINDACO
amministrazione, persone