a cura di Luigi Ricci

Dicembre 2018

BASKET

BUON CYBER NATALE!

basket

(di Luigi Ricci) Il telefono satellitare della Befana cominciò a squillare. L’arzilla vecchietta lo

prese, lesse il display ed esclamò: “Babbo Natale! Ma mo’ che ca...cchio rivòle ‘sto vecchiaccio d’aa malora? Oggi sémo ar 20 de Dicembre e lui ce lo sa che io sto ‘n ferie arméno fino a Capodanno. Vabbè, risponnémo sennò pare brutto... Pronto Babbo Nata’, che mme dichi?”.  

B.N.: Ciao Befy, come va? Chiamavo tanto per sapere che succedeva.

Be.: A Babbo Nata’, ma chi vòi ‘mbroja’? Eppure c’hai quàrche secolo. Tu quànno chiami, come se dice? Non miri se non còjì. O sbàjio?

B.N.: Beh in effetti sì. Non sbagli

Be.: E allora sentìmo ‘n po’. Che tte succède?

B.N.: Dunque, ecco... come saprai di recente mi sono modernizzato: sto su Whatsapp, Facebook, Twitter, Instagram, Youtube però, malgrado ciò, sto subendo una forte contrazione delle domande rispetto alle offerte diffuse sul mercato.

Be.: Come? Come? Aspetta ‘n po’? Contrazione delle domande? Ma che ca...cchio stai a ddì? In parole povere, nun te se sta a fila’ manco ‘n cane? Giusto?  

B.N. Mamma mia come sei brutale! Eppure sì, è così. Pochissime richieste, incluse le vecchie letterine. Proprio quando avevo appena ordinato in Corea una flotta di droni a forma di slitta con le renne per modernizzare e accelerare le consegne dei regali.

Be.: Ah beh! Se tanto me da tanto annàmo bene pure me! Proprio mo’ che avevo combinato ‘n’affare co’ Virginia.

B.N.: Virginia?

Be.: Virginia Raggi. ‘A sìnnaca de Roma. Siccome er parco scope me s’era ‘n po’ ‘nvecchiato, ‘a revisione me costava troppo e pure come usato ‘a concessionaria nun me dava ‘n ca...cchio, ho penzàto, mo’ chiamo Virginia e je dico: “A Virgì, visto che Spelacchio t’è rimasto sur gargarozzo perché nun m’oo dai a mme? Tu ‘o ricicli a costo zero e a me ce scappa armeno ‘na decina de scope che cce tiro avanti fino ar dumìlacento. In più sulle scope ce scrivo Donazione der Municipio de Roma e te ce scappa puro ‘n’operazione simpatia, che ce nn’hai tanto bisogno! E mmo’ ‘nvece che ca...cchio ce faccio co’ tutte ‘ste scope? ‘E brucio ner camino?

B.N.: E io allora? Che devo pagare le fatture dei droni ai coreani il 2 gennaio? Quelli sono così precisi che se tardo, niente niente, ora che stanno pure facendo pace con Kim Jong Un, mi fanno sganciare qualche testata atomica sulla Lapponia che mi si scioglie tutto il circolo polare artico! E tutto per colpa di chi?     

Be.: Pe’ còrpa de chi? 

B.N.: Del Black Friday!!! Ecco per colpa di chi!!!

Be.: E’ vero! ‘Nfatti io in quei giorni m’ero fatta ‘n giretto in incognito a Porta de Roma pe’ famme ‘n’idea su quarcosétta de novo e c’ho trovato ‘na carca de persone che mme so’ riggirata. E lì c’ho avuto ‘n sospetto puro io. ‘Sti ‘nfami! ‘Sti zozzi! Se so’ comprati tutti li regali a novembre e a noi ce l’hanno messo ar... Vabbe’ ce sémo capiti no? Quindi, dato che mo’ nun c’avremo ‘n ca...cchio da fa’, che fàmo?

B.N.: Qualcosa ancora ce l’avremmo da fare.

Be.: Cosa?

B.N.: Il solito... quello che scrive ogni anno...

Be.: Ma chi? Peppe? Quòo de Rieti?

B.N.: Esatto. Senti che ha scritto, anche se usa un linguaggio un po’ crudo.

Be.: Nun te preoccupa’, nun so’ dde primo pelo.

B.N.: Allora senti: “Babbo Nata’, quest’anno me so’ pròpio rotti li cojòni! In meno de tre mesi me s’è già  rotto ‘n mucchio de jocatòri. E que’ ‘antru non se sa se m’arìa a fine campionàtu. Non saccio più ddo métteme le mani, a parte ne le palle pe’ fa’ ddù scongiuri. Tròame ‘n reméddiu ma sbrìgate. Li tifùsi m’hau ccìsu: come pìjo que’ rimpiàzzu non ba’ bbe’: e ìstu è troppu ‘ecchiu, e ell’antru non è ne lu ròlu jùstu, ell’antru ancora costa tròppu pocu. Eccheccàzzo! E poi tròame que’ unu che non se ròppe mai. E se je se ròppe que’ ccòsa, c’ha ddàu sta’ sùbbitu li pezzi de recàmbiu. Non pòzzo màncu aspettà Natale, ce tèngo troppa prèscia. Quindi ‘atte da fàne!”.

Be.: E mo’ tu che fai?

B.N.: Ho chiamato i coreani. Ho bloccato l’ordine dei droni e ho ordinato un cyborg-giocatore indistruttibile e immarcabile. Guarda la foto: lo stanno collaudando Shaq e Yao.

Be.: Eee... funziona?

B.N.: Pare di sì, a parte due problemi.

Be.: Quali?

B.N: Consuma un sacco.

Be.: Pe’ la corènte ce pènza Zeus anche se poi se magna a Peppe tutti li sordi de lo sponsor co’ le ricariche. Già lo sento Peppe che ‘mpreca “Mannaggia San...!”. E l’antro probblema?

B.N.: Lo sai che sta sussurrando Shaq a Yao?

Be.: No.

B.N.: “Tu distrailo che io gli tolgo le batterie”. Se gli altri lo scoprono è la fine.

Be.: Pe’ ‘e batterie c’ho ‘a soluzziòne!

B.N.: Quale?

Be.: C’encastràmo ddù zeppi de Spelacchio che mme so’ avanzati. E quànno le cacci più ‘e batterie?

B.N.: Grande Befy! Allora sai che ti dico?

Be.: Cosa?

B.N.: Buon cyber Natale!

condividi su: