Febbraio 2018

PROVINCIA

BASSA SABINA: MAGGIORE CONTROLLO DEL TERRITORIO

nel weekend appena trascorso

sicurezza

Un fine settimana tranquillo nei comuni del Basso reatino, infatti i militari della compagnia di Poggio Mirteto, tra sabato e domenica hanno garantito un’attenta ed efficace vigilanza con 41 pattuglie dipendenti, l’utilizzo di circa 80 uomini per servizi di pronto intervento, inoltre 20 carabinieri sono stati specificatamente impegnati per attività di ordine pubblico connesse con le manifestazioni carnevalesche svoltesi domenica a Poggio Mirteto, Magliano Sabino e Fara In Sabina (fraz. Talocci). I risultati concreti sono stati il controllo di 209 automezzi, l’identificazione di 247 persone (di cui 48 stranieri), con il conseguente sequestro di 1 veicolo e l’elevazione di 5 verbali al c.d.s..
Inoltre, nello stesso periodo si e’ provveduto al controllo di 3 esercizi commerciali, con i relativi avventori e di 22 soggetti sottoposti a misure di prevenzione o arresti domiciliari.

Sabato pomeriggio, i carabinieri di Casperia con la collaborazione dei colleghi di Magliano Sabina hanno deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio, un cittadino italiano di 23 anni, che controllato a bordo della propria autovettura a seguito di perquisizione personale e veicolare, estesa in seguito al suo domicilio in provincia di Viterbo, veniva trovato in possesso di circa gr. 3 di sostanza stupefacente del genere “cocaina” già suddivisa in dosi; nel medesimo contesto il passeggero, anche lui italiano, veniva segnalato amministrativamente alla prefettura quale assuntore di sostanze proibite, poiche’ a suo carico era rinvenuta una modica quantità di hashish per uso personale.     

Ovviamente, in questo weekend, e’ stata posta particolare attenzione alla prevenzione dei reati contro il patrimonio ed in particolar modo ai furti in abitazione, unico episodio verificatosi e’ stato in Montopoli di Sabina, nel quale i malviventi nel fuggire rapidamente per l’arrivo delle pattuglie inviate dalla centrale operativa, hanno abbandonato in un terreno agricolo adiacente al luogo del reato, gran parte della refurtiva poco prima asportata, per lo più monili in oro, che venivano recuperati dai carabinieri della stazione di Poggio Mirteto e restituiti ai proprietari.  Analogamente, i militari di Scandriglia, precisamente in località Colle Petroso, hanno rinvenuto abbandonato in un terreno, un fucile del tipo doppietta, rubato ad un pensionato di quel centro ad inizio gennaio 2018, trattenendo per ora l’arma in caserma in attesa della riconsegna.

condividi su: