Giugno 2020

APS, SITO INACCESSIBILE IN COINCIDENZA CON PRESENTAZIONE DOMANDE DI ASSUNZIONE

acqua

(di Franco Pica) Continua l'inaccessibilità del sito internet di Acqua Pubblica Sabina. Secondo un comunicato diffuso ieri dal concessionario del servizio acquedottistico il provvedimento si è reso necessario a causa di un attacco hacker al sito del provider ovvero Aruba. in esito a questo provvedimento il sito risulta non fruibile per tutte le esigenze dell'utenza. Ma particolare assai delicato, come se non lo fosse già il grave malcontento derivante dalla emissione delle ultime esose tariffazioni, c'è la coincidenza con i termini di presentazione delle domande di assunzione relative a diversi profili professionali. Stante il disservizio del portale web, perdurante da ieri, diversi interessati non hanno potuto scaricare la modulistica relativa alle domande il cui termine ultimo era fissato per le ore 12,00 di oggi 26 giugno 2020. Le domande potevano essere presentate sia on line che direttamente presso la sede APS in via Mercatanti. E' evidente che il disservizio ha impedito a numerosi interessati di entrare in possesso della modulistica necessaria e di conoscere i tempi entro cui e le domande andavano presentate. Al momento la Presidenza dell'APS, guidata da Maurizio Turina, nulla ha fatto conoscere in merito ai provvedimenti adottati per ovviare a questo stato di evidente penalizzazione. Ufficiosamente si sa che i termini per la presentazione delle domande verranno prorogati per un tempo pari a quello di mancato funzionamento del portale.  In merito a questi bandi nei giorni scorsi si è registrato un acceso confronto tra il Presidente Turina ed il consigliere comunale Andrea Sebastiani. Il vulnus della polemica nasceva dalle osservazioni di Sebastiani che accusava APS di clientelismo e di assunzioni pilotate stante i particolari requisiti richiesti ai candidati. Requisiti preferenziali, come nel caso del bando per operatori di sportello, consistenti nell'aver prestato servizio pressi APS per analoghe mansioni anche a tempo determinato. Pronta la replica di Turina che rivendicava la assoluta trasparenza dei bandi. Martedì prossimo si riunirà l'apposita commissione consiliare per discutere in merito ai conflittuali rapporti con l'utenza, stante le esose tariffazioni emesse, e quest'ultimo episodio non farà altro che rinfocolare la polemica tra maggioranza ed opposizione.

26_06_20 22:00

condividi su: