Ottobre 2019

ANMIL, DA LUCCA COMICS IL LANCIO DEL CONCORSO 'UNO SLOGAN PER LA SICUREZZA'

sicurezza

La sicurezza sul lavoro non è un gioco ma se ne può parlare e rifletterci su anche in modo divertente e per portare questo tema tra i giovani da quest’anno l’ANMIL è presente a Lucca Comics & Games, dal 30 ottobre al 3 novembre, con uno stand posizionato al Baluardo San Paolino – “BSP 156” - (peraltro vicino alla Sede ANMIL territoriale) che sarà il fulcro di numerose attrazioni e attività che coinvolgeranno in modo originale il pubblico di ogni età avvalendosi di professionisti ed esperti del mondo dei fumetti e della comunicazione insieme a testimonial della sicurezza sul lavoro.

Grazie al prezioso supporto di alcune aziende da anni stimate dall’Associazione per il loro impegno concreto sul fronte della prevenzione degli infortuni sul lavoro tra cui la storica tipografia Litopat, la SIGGI Group che produce abbigliamento da lavoro, la Cromology che produce vernici industriali altamente ecologiche e AIFES che si occupa di formazione in sicurezza,  ANMIL distribuirà accattivanti opuscoli e pubblicazioni sul tema: Ridiamo?” con le illustrazioni donate all’ANMIL da alcuni tra i più famosi vignettisti italiani (tra cui Altan che sarà presente a Lucca Comics con la Pimpa, Staino, Elle Kappa, Bucchi e molti altri); “Vietato l’accesso… al lavoro insicuro”, un opuscolo che semplifica il testo del decreto 81/2008 animato dalle vignette di Vauro e il volumetto sui pericoli in ambito domestico “Faccende pericolose” con le originali illustrazioni del talentuoso Michele Russo che, dal 1° al 3 novembre sarà presente allo stand per cimentarsi in caricature e disegni personalizzati da regalare a tutti i visitatori. Per i più piccoli sono previste gare di abilità attraverso schede gioco a tema.

E proprio da Lucca Comics verrà lanciato il Concorso nazionale “Uno slogan per la sicurezza” che ha l’obiettivo di individuare slogan che, in maniera incisiva, contribuiscano a rafforzare la cultura della prevenzione in generale e quella della salute e sicurezza sul lavoro in particolare.

Sarà possibile partecipare recandosi direttamente allo stand a Lucca o accedendo all’area riservata al Concorso sul sito www.anmil.it dove è pubblicato il Regolamento completo. La scadenza del Concorso è fissata al 30 dicembre 2019 mentre la premiazione avverrà entro gennaio 2020 nel corso di un evento speciale dedicato alla sicurezza sul lavoro.

“È la prima volta che l’Associazione partecipa a questa straordinaria kermesse della creatività che richiama oltre 200.000 visitatori in un clima di spensieratezza e divertimento dove ci auguriamo di diventare ‘portatori di valori’ attirando in modo gradevole nel pieno spirito della fiera i giovanissimi, ma non solo”, commenta il Presidente nazionale ANMIL Zoello Forni, grato al Presidente di Lucca Comics & Games Mario Pardini, per l’ospitalità e la disponibilità ad accogliere un tema di grande rilevanza sociale, ma indubbiamente scomodo alla luce dei dati INAIL sul fenomeno infortunistico nel nostro paese che non lasciano spazio all’immaginazione e impongono di trovare sempre mezzi più efficaci per diffondere la cultura della prevenzione.

E grazie poi alla “trasferta” di Radio ANMIL network a Lucca, per tutta la durata della manifestazione presso lo stand ANMIL e in giro per le mura, saranno realizzate interviste e raccolti i messaggi di quanti vorranno sostenere la nostra causa trasmettendo in diretta Facebook e sul canale ANMIL su YouTube.

Altra sorpresa sarà anche la presenza del cantante toscano Marco Martinelli, artista a tutto tondo che da finalista del Talent RAI “Forte, forte, forte” è diventato conduttore di vari programma di RAI Scuola e si esibirà regalando performance musicali in vari momenti presso lo stand.

“Non abbiamo intenzione di sfigurare a Lucca Comics - conclude il Presidente dell’ANMIL - ma anzi vogliamo portare un valore aggiunto, convinti che per l’Associazione questa sarà una grande opportunità per farsi conoscere e attirare l’interesse del pubblico di Lucca Comics, dove anche lo storytelling di volontari come Max Mallegni, Giorgio Malatesta, David Bonaventuri e molti altri nostri testimonial saprà attirare l’interesse di adulti e bambini grazie alla forza e all’impatto del racconto delle loro storie di vita”.

I nostri hashtag sono: #nonraccontiamocifavole #sullavorononcesempreillietofine #cambiamolastoria  

 

condividi su: