Novembre 2020

FUORI MURA

ANAS: PROSEGUONO LE ATTIVITA’ DI RIPRISTINO DEL PIANO VIABILE LUNGO LA SS675 RACC, IN DIREZIONE TERNI

viabilità

Proseguono gli interventi di ripristino necessari alla riapertura del tratto della SS 675 Racc. chiuso in seguito ad un dissesto del piano viabile tra il casello autostradale di Orte e la strada statale 675 “Umbro Laziale”, in direzione Terni.

Lo smottamento che ha causato l’apertura di una cavità sul piano viabile è stato provocato dalla rottura di un attraversamento idraulico, posto in profondità a circa 11 metri sotto il piano viabile, in corrispondenza della carreggiata e non a servizio dell’infrastruttura. I tecnici Anas hanno eseguito le prove e le ispezioni al fine di accertare la natura del materiale presente nell’attraversamento idraulico e hanno proceduto allo smaltimento dello stesso secondo le vigenti norme. 

Al momento è in corso l’intervento di ripristino strutturale che consentirà di riaprire in via provvisoria la carreggiata in direzione Civitavecchia, consentendo il transito in una corsia per senso di marcia in prossimità del tratto interessato dallo smottamento, entro la fine del mese di novembre. 

Sul tratto chiuso al traffico sono inoltre stati eseguiti i lavori di rifacimento profondo della pavimentazione nella carreggiata in direzione Orte ed alla sostituzione dei giunti ammalorati. 

Grazie ad un dettagliato cronoprogramma e all’ausilio di professionisti specializzati in scavi in profondità è possibile ipotizzare  la riapertura  totale del tratto, in entrambe le direzioni, prima delle festività natalizie. 

Restano invariati i percorsi alternativi già comunicati:

 

·        il traffico in uscita dall’autostrada A1 (casello di Orte) e diretto verso Terni/Perugia/E45 può utilizzare in alternativa lo svincolo di Orte, segnalato sul posto, per immettersi sulla SS675.

·        il traffico proveniente da Terni/Perugia/E45 e diretto verso l’Autostrada A1 potrà utilizzare lo svincolo successivo (Orte/Caldare) al chilometro 32,908, segnalato sul posto.

condividi su: