Aprile 2018

AMATRICE: RESTAURATA LA FONTANA DI SANT'AGOSTINO

Inaugurazione sabato prossimo, ore 15.00

ricostruzione

La Fontana di Sant'Agostino di Amatrice è stata restaurata e sabato prossimo, 12 maggio, alle ore 15, sarà inaugurata e, così, restituita alla Città.
La Fontana è, per Amatrice, un simbolo: situata davanti alla Chiesa di Sant'Agostino, nei pressi di Porta Carbonara, è un monumento molto caro alla popolazione, un punto di riferimento che sta per tornare nella disponibilità della gente di Amatrice.
È lì da lungo tempo, ogni abitante di Amatrice, ogni turista ha bevuto almeno una volta a quella fontana, e ogni amatriciano ha almeno una foto con lei, tra i ricordi di famiglia.
Le scosse del 24 agosto 2016 e le successive non l'avevano distrutta, tuttavia la Fontana presentava lesioni: l'intervento di restauro, realizzato dai restauratori della TecnicoN con la direzione lavori dell'Architetto Maria Grazia Fuggetta, è stato possibile grazie ad una donazione, diretta specificatamente alla Fontana di Sant'Agostino, ad opera della scrittrice Marta Lock, che ha voluto donare ad Amatrice i diritti d'autore del suo libro "Pensieri per l'Arte", insieme alla preziosa collaborazione di Sofia Zafiropoulou, medico chirurgo specialista,presidente della Comunità Ellenica Milanese e titolare del Centro Medico Turati, e all'intervento dell'Associazione Terra di Amatrice Onlus, importante realtà associativa del territorio che sin dai primissimi istanti dopo il sisma del 24 agosto si è messa in moto al fine di sostenere la popolazione in ogni modo. All'iniziativa hanno aderito i pazienti della dott.ssa Zafiropoulou, la Confedilizia, la farmacia Beata Giugliana di Busto e del dott. Amato.
"La comunità di Amatrice è grata a chi le è vicina, a chi contribuisce alla sua rinascita, una rinascita che passa necessariamente per i suoi simboli - dice il Sindaco f.f. Filippo Palombini -. E la Fontana di Sant'Agostino è un simbolo per ciascuno di noi. Grazie dunque ai donatori e ai restauratori per questo bellissimo gesto di solidarietà che si traduce in un'opera concreta, preziosa, importante".

condividi su: