Luglio 2019

TERREMOTO

AMATRICE, ON. FUSACCHIA "L'ESPERIENZA DI QUEI 20 GIORNI DOPO IL SISMA DECISIVI PER LA MIA ENTRATA IN POLITICA"

ricostruzione

Alla visita di Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione alla nuova scuola di Amatrice, era oggi presente anche Alessandro Fusacchia, deputato di +Europa, invitato dal Sindaco e dal Dirigente Scolastico come gli altri parlamentari legati al territorio. Fusacchia, capo di Gabinetto al MIUR al momento del sisma del 24 agosto 2016, seguì i lavori che permisero agli studenti di cominciare l’anno scolastico nonostante i danni provocati dal terremoto.

In un post condiviso su Facebook, il deputato racconta quell’esperienza: “Avevamo all’incirca venti giorni. Ci inventammo una task force per assicurare la riapertura delle scuole e trasmettere il più forte segnale di ritorno ad una prima normalità che si potesse dare. Per tre settimane non dormimmo. Non c’erano solo il dolore della perdita, i danni materiali: c’era la sacrosanta paura delle persone. Quella esperienza ” – racconta Fusacchia –  mi ha insegnato che ricostruire un paese azzerato non si improvvisa. Servono buone istituzioni, comunità locali capaci di reinventarsi e buona politica: solo adesso  – conclude –  mi rendo conto di quanto quei venti giorni abbiano influito sulla mia scelta di lasciare i vertici delle amministrazioni centrali dello Stato e accogliere l’urgenza e l’esigenza che sentivo di impegnarmi in politica.”

condividi su: