Novembre 2020

ALLENAMENTI SOSPESI ALLA SCUOLA CALCIO FOOTBALL RIETI 1936 FD18

calcio, sport

Il Football Rieti 1936 FD18, Ternana Academy, comunica che gli agenti della Questura di Rieti, nell’ambito  delle attività finalizzate al contenimento ed alla gestione dell'emergenza epidemiologi ca, hanno illustrato alla nostra società la completa e definitiva interpretazione che l’auto rità competente ha dato del DPCM relativamente alle misure previste per lo svolgimento delle attività sportive.  

Gli agenti della Questura hanno riferito che, seppur le norme previste dal DPCM attual mente in vigore consentano lo svolgimento di attività di allenamento individuali all’a perto nel rispetto del distanziamento sociale e senza alcuna possibilità di assembramen to, le autorità competenti e deputate al controllo ritengono che lo svolgimento di un’atti vità sportiva all’interno di un gruppo, pur effettuando i singoli atleti un lavoro esclusiva mente individuale, nonostante i tanti accorgimenti adottati e la assoluta attenzione pre stata ad ogni singola fase di lavoro, non possa sempre garantire in maniera assoluta e  sistematica il rispetto del distanziamento sociale previsto dalla norma.  

Come società sportiva siamo - dichiara il Presidente della ASD Football Rieti 1936 FD 18 - da sempre attenti al rispetto delle norme e delle indicazioni provenienti dalle autorità competenti e ci sentiamo in dovere di prendere atto e di  accettare serenamente tale interpretazione.  

Di conseguenza, facendo ricorso al buon senso attraverso il quale cerchiamo sempre di  agire, abbiamo assunto le decisione di sospendere tutte le nostre attività fino a  nuove disposizioni delle autorità competenti. 

Abbiamo lavorato molto, tutti insieme, per creare le condizioni affinché la nostra stagio ne sportiva potesse proseguire regolarmente. La decisione di fermarsi ci sembra però a  questo punto doverosa ed inevitabile, in un momento in cui l’andamento dei contagi  continua ad essere pericolosamente in crescita.  

Nonostante siamo consapevoli che i nostri ragazzi saranno privati di uno dei pochi mo menti di svago e spensieratezza possibili in questo periodo, e che questa decisione pe nalizzerà in maniera significativa il lavoro della nostra società e di tutti i nostri collabora tori, siamo convinti che adesso sospendere le attività sia la cosa più saggia da fare.  

È per noi una scelta difficile e sofferta, ma necessaria - conclude il presidente Zamporlini - sulla quale abbiamo meditato  molto e che la dirigenza della nostra società ha assunto in maniera unanime e concorde,  facendo appello al nostro senso di responsabilità e nella convinzione che la tutela della  salute dei nostri ragazzi e delle loro famiglie debba essere sempre una priorità assoluta.  

Ci attende un periodo difficile, ma siamo assolutamente certi che potremo tornare quan to prima a fare quello che più ci piace. Giocare a Calcio!!!  

17_11_20

 

 

condividi su: