Febbraio 2021

SALUTE

AL CENTRO VACCINALE EX BOSI ARRIVA D'AMATO

Tra i primi 69 vaccinati un centenario ed un'ultra centenaria

salute, sanità

E’ stato inaugurato questa mattina (LEGGI QUI)  il nuovo Centro vaccinazioni anti Covid-19 di Rieti, collocato all’interno dell’ex fabbrica Bosi, in via Salaria per l’Aquila.  Ha voluto presenziare anche l’assessore alla Sanità e all’Integrazione Socio Sanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato,  accolto dal  Direttore Sanitario della Asl di Rieti Assunta De Luca e il Direttore Amministrativo Anna Petti, che hanno portato i saluti del Direttore Generale Marinella D’Innocenzo e il presidente della Fondazione Varrone Antonio D’Onofrio.  

L’apertura ha coinciso con l’avvio della Campagna vaccinale over 80 anni. Tra i primi 69 vaccinati, una donna di 102 anni Teofile Girolama di Castel S. Angelo e un uomo di 100 anni, Nunzio Petrongari di Cittaducale, comuni in provincia di Rieti.   

Il centro vaccinale, realizzato dalla Fondazione Varrone e dalla Asl di Rieti, ha una superficie coperta di 540 metri quadrati più il piazzale, i parcheggi e un’area emergenza. La struttura, aperta dal martedì alla domenica dalle ore 8 alle ore 20 potrà contare su venti professionisti tra medici, infermieri operatori socio sanitari e amministrativi. Il cuore dell’attività sanitaria è collocata al centro dell’area, dove sono presenti dieci Ambulatori in grado di erogare servizi di raccolta dati, anamnesi e somministrazione del vaccino, mentre ai lati sono presenti una sala d’attesa e un’area osservazione post vaccinazione. Attivi inoltre, i servizi di accoglienza e osservazione diretta e un percorso guidato che aiuterà i cittadini ad eseguire il vaccino velocemente e in totale sicurezza.    

“Una inaugurazione significativa quella di oggi di un grande centro per la campagna di vaccinazione sugli over 80 che parte oggi in tutta la Regione – ha sottolineato l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato. L'obiettivo, stante le quantità di dosi di vaccino ad oggi disponibili e garantendo sempre la seconda dose, è di concludere gli over 80 entro i primi giorni del mese di maggio. Qualora ci dovesse essere poi un aumento delle dosi a disposizione verranno anticipati gli appuntamenti e aumentati i punti di somministrazione che oggi, a causa della scarsità delle dosi, non possono essere ulteriormente ampliati”.  

“L’apertura del centro – spiega il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo - è un ulteriore segnale di speranza per uscire al più presto dall’emergenza, che coincide con l’avvio delle vaccinazioni per gli over 80 anni e che apre la strada alla vaccinazione di tutta la popolazione. Il nostro sforzo sarà ancora una volta massimo, confidiamo nella responsabilità di ogni singolo cittadino per una adesione convinta al vaccino, unico strumento utile per lasciarci alle spalle uno dei periodi più bui degli ultimi anni”.  

“Sentiamo forte la preoccupazione per la crisi economica e sociale che nel Paese potrebbe seguire quella sanitaria - dice il presidente della Fondazione Varrone Antonio D’Onofrio. Questo Centro, dando una spinta formidabile alle vaccinazioni, può accelerare il ritorno alla normalità. Come Fondazione siamo stati felici di affiancare la ASL in questa realizzazione: ora tocca ai cittadini fare la loro parte, vaccinandosi e rispettando le regole. Soltanto così usciremo da questa pandemia”.  

All’inaugurazione erano presenti le massime autorità provinciali e regionali.
08_02_21
 
 
condividi su: