Febbraio 2021

EMERGENZA ESONDAZIONI

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE BACINO IDROGRAFICO DIGHE TURANO E SALTO E FIUMI VELINO E TURANO

prevenzione

Il Centro Coordinamento Soccorsi si è riunito oggi in Prefettura, in video conferenza alle ore 12.00, per una valutazione ampia e complessiva dell’emergenza di protezione civile che ha interessato, negli ultimi quindici giorni, il territorio provinciale, con un focus sull’efficacia delle misure sinora attuate e sulla loro eventuale rimodulazione, in considerazione delle precipitazioni piovose attese per il fine settimana.

Hanno partecipato all’incontro la Direzione regionale risorse idriche e difesa del suolo, il Centro funzionale e la Sala operativa dell’Agenzia regionale di Protezione Civile, la Provincia, il C.O.C. di Rieti, i Vigili del Fuoco, il Consorzio di Bonifica Etruria meridionale e Sabina, l’Anas, l’Astral, l’Ente Gestore dighe Turano e Salto, l’APS Rieti, i Comuni di Contigliano e di Roccasinibalda.

Presenti altresì la Questura, i Carabinieri del Comando provinciale di Rieti, la Guardia di Finanza e la Polizia Stradale.

Dalla puntuale disamina della situazione, si è dato atto dell’impatto positivo delle manovre effettuate sulla diga del Turano, e degli altri interventi di contenimento, sulla stabilizzazione e tenuta dell’intero bacino idrografico.

In serata, inoltre, è previsto il completamento delle operazioni di rimozione delle alberature lungo l’argine del Velino a Camposaino e, per il fiume Turano, all’altezza del Ponte sulla ferrovia a Rieti, con l’intervento dei Vigili del Fuoco, a supporto delle squadre della Regione Lazio, per alcuni tronchi che risulterebbero sommersi e che potrebbero essere causa di rigurgiti e d’innalzamento dei livelli di acqua, in caso di precipitazioni piovose consistenti.

05_02_21

 

condividi su: