Giugno 2018

NEWS

ULTIMI AGGIORNAMENTI SULL'OPERAZIONE ANTIDROGA

sicurezza

Approfondimenti investigativi su insospettabili reatini - anche residenti nel quartiere di Campoloniano - che si rifornivano dai tre 'grossisti'. Emergono nuovi dettagli sull'operazione che ha portato al sequestro di 5kg di droga tra hashish e cocaina. Il giudice convalida le misure cautelari nei confronti dei tre arrestati - un reatino e due fratelli polacchi - finiti in manette al termine dell'operazione antidroga della squadra mobile di Rieti nel quartiere di Campoloniano. L'ordinanza del giudice Ilaria Auricchio  ha convalidato l'arresto dei tre confermando di fatto le misure cautelari già in atto. Il 38enne polacco rimane pertanto agli arresti presso il carcere di Vazia, gli altri due rimangono agli arresti domiciliari con l'aggiunta dell'apposizione del braccialetto elettronico . All'esito della Camera di consiglio il giudice ha quindi disposto le misure coercitive. Misure restrittive della libertà personale non necessarie per la difesa  “Non si ravvede l'esigenza delle misure coercitive disposte - spiega l'avvocato Tavani - poiché non ci sono, agli atti, elementi da cui si possa desumere la sussistenza di qualsivoglia esigenza cautelare (fuga, inquinamento prove, reiterazione del reato ndr). Non siamo difronte a persone dedite al traffico di stupefacenti o socialmente pericolose”.

condividi su: