Gennaio 2018

ACQUA E SALE

Le diverse letture di Petrangeli e Cicchetti

acqua

La vicenda di Sogea-APS, si concretizza soltanto ora nell’opinione pubblica alla notizia degli importi rilevanti delle prossime bollette.

Le vecchie e nuove Amministrazioni rivendicano le proprie ragioni e danno una lettura diversa della vicenda. Secondo l’ex sindaco Petrangeli  era stato “concluso un percorso che andava solamente formalizzato: Sogea diventava tutta del Comune di Rieti ed Acea veniva liquidata senza oneri per il Comune e Sogea si sarebbe fusa con APS diventando di fatto il gestore del servizio idrico in tutta la provincia. Questo avrebbe permesso di trasferire ad APS i crediti vantati da Sogea e dunque, se l'Autorità per il sistema idrico avesse autorizzato eventuali conguagli nelle bollette, APS avrebbe potuto incassare questi conguagli spalmandoli nel tempo senza gravare troppo sugli utenti.Purtroppo l'inerzia, l'imperizia e l'incapacità dell'attuale Sindaco ha fatto saltare tutto ed ora Sogea rischia la liquidazione.
Siccome Sogea è in procinto di andare in liquidazione, pur in assenza della necessaria preventiva autorizzazione dell'AEEGSI, pretende di incassare dai cittadini utenti i conguagli con aumenti in bolletta. Il 10 Agosto del 2017 l'amministratore delegato di Sogea Blasetti, unico responsabile della fatturazione delle bollette, scrive al Sindaco di Rieti prospettando gli aumenti in bolletta attraverso una fatturazione che definisce straordinaria o meglio "di chiusura".Il Sindaco tace, non dà alcun riscontro alla lettera e con un'altra missiva del 1 Dicembre l'Ing.Blasetti comunica che, scadendo la gestione Sogea al 31.12.2017, entro dicembre 2017 fatturerà tutti i conguagli nelle bollette.Per evitare la liquidazione di Sogea bisogna formalizzare l'accordo che noi avevamo raggiunto con APS ed Acea anche se appare evidente che il Sindaco non abbia fatto e non stia facendo nulla per evitarla. Sul caro bollette informeremo oggi stesso l'AEEGSI ed il Prefetto in quanto la norma dispone che nessun aumento in bolletta sia possibile senza la preventiva autorizzazione dell'Autorità per l'energia elettrica il Gas ed il sistema idrico.”

Secondo Cicchetti invece “L'ex sindaco di Rieti, responsabile di aver rinviato per due anni qualsiasi decisione sulla vicenda SOGEA/APS tenta oggi di scaricare su di noi, insediati da appena sei mesi, il pesante fardello degli aumenti tariffari dell'acqua mai riscossi per gli anni 2013-2014-2015.C'è o ci fa? Chi c'era in quegli anni al governo della città? Noi no! Perché non hanno provveduto a tempo debito?” ed aggiunge “I lavoratori di Sogea sanno di avere il posto garantito. I  cittadini debbono conoscere la verità sulle bollette in arrivo. Per il resto si tratta del miserabile tentativo di nascondere le pesanti responsabilità relative agli anni di vuoto amministrativo del centrosinistra.”

Intanto la Sogea avrebbe già provveduto a spalmare su tre rate il dovuto per gli utenti che solitamente si avvalgono  del bollettino allegato, mentre coloro che usufruivano dell’addebito in conto, qualora volessero rateizzare, dovranno rivolgersi alla banca per sospendere il pagamento e rivolgersi agli uffici di Via Mercatanti. Consigliamo di iscrivervi allo sportello online per conoscere il vostro estratto conto immediatamente.

condividi su: