a cura di Diego Petroni

Aprile 2018

CALCIO

ACCAREZZARE UN SOGNO

calcio

Gli ultimi due mesi di questo entusiasmante campionato hanno visto il Fc Rieti resistere bene in vetta agli assalti delle dirette inseguitrici e riprendere lentamente diversi punti di vantaggio sulla pericolosa Albalonga. Dopo il pareggio esterno di Sassari contro un coriaceo Latte Dolce, gli uomini di mister Parlato sfoderano una prestazione strabiliante a Latina nel recupero della sfortunata gara del 7 gennaio, rinviata per infortunio dell’arbitro all’82° (con il Rieti comunque in vantaggio per 1 a 0): stavolta gli amarantocelesti annichiliscono i nerazzurri per 3 a 0 grazie agli eurogol di Cuffa (doppietta) e Luciani, che mandano in visibilio i numerosi tifosi reatini giunti nel capoluogo pontino nonostante il turno infrasettimanale.
Neanche il tempo di rifiatare ed ecco che allo Scopigno arriva il Tortolì affamato di punti-salvezza, ma le flebili speranze dei sardi sono annichilite dai gol di Marcheggiani, Scotto e Scevola. Purtroppo nello scontro diretto contro l’inseguitrice Albalonga, in serie positiva da dodici giornate, gli amarantocelesti perdono sfortunatamente per 2 a 0 una gara tutto sommato dominata, ma non concretamente finalizzata. Al ritorno tra le mura domestiche il Rieti torna alla vittoria contro un modesto Flaminia, stavolta a travolgere i falischi sono i gol di Scevola, Tiraferri e due autoreti clamorose della difesa rossoblù. Si passa all’ultimo grande scontro diretto della stagione, che vede gli uomini di Parlato affrontare il SFF Atletico nella loro tana di Fregene, una gara di nuovo sfortunata in quanto vede vanificato il gol del vantaggio di Biondi da un’ingenuità difensiva al 90° che permette all’Atletico di pareggiare su rigore. I due turni successivi sono piuttosto facili sulla carta, dato che si affrontano le ultime due della classe, San Teodoro ed Anzio: i sardi vengono affossati dai gol di Dionisi, Cuffa e Marcheggiani, mentre i tirrenici vengono regolati da due eurogol di Luciani e Minincleri.
Dopo una pausa dovuta al Torneo di Viareggio, il Rieti torna tra le mura amiche e sotto il diluvio supera l’Aprilia per 1 a 0 grazie alla fucilata di Giunta, che corona una vittoria che solo il maltempo ha evitato essere ben più larga. Grazie al proseguimento di questa entusiasmante cavalcata, il Fc Rieti ha conservato la vetta della classifica ed è attualmente a 6 lunghezze di vantaggio sull’Albalonga inseguitrice, in attesa che i romani recuperino la gara in casa del Latina. Al di là del vantaggio aleatorio però, il Fc Rieti ha davanti un campionato oggettivamente più in discesa rispetto gli avversari, inoltre potrà contare su un Sivilla in più nell’organico: la punta lombarda era già stata tesserata ad inizio anno dal presidente Curci, ma a causa di un fastidiosissimo infortunio al piede ha dovuto seguire un percorso riabilitativo di vari mesi. Si entra quindi nella fase finale e calda della stagione, un banco di prova fondamentale che darà il responso su questo campionato 2017-18 che ha visto un Fc Rieti stellare dominare dalla prima giornata e a cui manca un ultimo grande sforzo per coronare il sogno del ritorno tra i professionisti.

condividi su: